Organizzarsi in cucina per vivere meglio

Siete davvero sicuri che la vostra alimentazione sia squilibrata perchè non avete il tempo per cucinare, scegliere le cose giuste e cucinarle?

Ho deciso di raccogliere alcune delle problematiche che i miei pazienti mi hanno raccontato al nostro primo incontro,le ho elaborate ed ho fornito loro le soluzioni più compatibili con le proprie abitudini. Ve ne propongo qualcuna qui:

Non mangio legumi perchè non ho tempo di cucinarli

I legumi secchi sono una fonte proteica importantissima, preferire quelli secchi è sempre meglio che scegliere quelli in latta dove la maggior parte delle proprietà vanno perse nell’acqua di vegetazione.

Soluzione: per la maggior parte dei legumi è necessario l’ammollo di almeno 12 ore. Una volta reidrati potete cuocere l’intera confezione in acqua (anche la sera di ritorno dal lavoro, mentre fate altro). In un massimo di due ore saranno cotti. Potete  scolarli e una volta freddi dividerli in porzioni variabili a seconda dei casi e delle esigenze, chiuderli in un sacchetto da freezer e congelarli. All’occorrenza li prenderete dal freezer e non vi resterà che condirli o aggiungerli ad un cereale.

Non mangio pesce perchè è CARO.

Il pesce azzurro è una qualità di pesce che eccelle in Omega-3 e siccome i nostri mari sono molto pescosi di pesce azzurro, sul mercato il prezzo è estremamente accessibile!

Non mangio pesce perchè è difficile cucinarlo/non ho tempo.

Per qualsiasi tipo di pesce non c’è bisogno di essere uno chef per creare un piatto appetitoso. La fortuna delle carni del pesce è che assorbono il condimento che scegliamo e si insaporiscono velocemente. Al forno non impiegherete più di 30 minuti per cuocerlo in una preparazione semplice e i livelli di difficoltà sono realmente da principianti: conditi con aglio, olio EVO, prezzemolo, limone o aceto o ancora del pomodoro, qualche cappero dissalato e qualche oliva! In meno di mezz’ora avrete un piatto sano e buono.

Non faccio colazione perchè al mattino non ho tempo.

Una soluzione potrebbe essere preparare la moka la sera prima e lasciarla sui fornelli, al mattino non ci sarà che da accenderla (questo vale anche per il boiler dell’acqua per il the,per il latte, per l’infuso).  Preparate la sera prima la tavola apparecchiata con la colazione: la tazza, i vostri cereali preferiti o le fette biscottate o la vostra fetta di pane. Insomma, svegliarsi e dover dedicare il tempo solo a CONSUMARE la colazione, non a prepararla.

Non posso riscaldare il cibo al lavoro perchè non ho il microonde.

Esistono soluzioni come lo scaldavivande elettrico che dispone di un attacco che va nelle comuni prese per la corrente elettrica che vi permetterà di riscaldare il vostro pranzo.

Non faccio sport perchè non ho tempo.

Nessuno vi chiede di scalare l’Himalaya o sottoporvi a sedute estenuanti di training: mezz’ora al giorno per fare anche solo una passeggiata a passo svelto appena rientrati dal lavoro o in pausa pranzo o al mattino prima del lavoro gioverà anche al vostro umore, GARANTITO. Le endorfine rilasciate dalla attività fisica migliorano i livelli di stress, distendono le tensioni e mantengono muscolatura ed articolazioni attive. Non è la soluzione adatta a voi? Fare movimento si può tradurre anche nello scegliere di fare le scale, parcheggiare l’auto più lontana, scegliere di fare una commissione a piedi o in bici, piuttosto che prendere l’auto

2 risposte a "Organizzarsi in cucina per vivere meglio"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...